Diagnosi Energetiche

 

Lo studio ZingonEngineering  effettua interventi di efficientamento energetico su edifici industriali e civili.

Gli interventi di efficientamento energetico maggiormente richiesti nel settore residenziale prevedono:    

  • riqualificazione di impianti di climatizzazione, 
  • acqua calda per usi igienico-sanitari,
  •  installazione di caldaie a condensazione e pompe di calore, anche in abbinamento con sonde geotermiche.  

Per quando riguarda il settore industriale, gli interventi possibili sono molteplici e possono  riguardare: 

  •  utenze elettriche, 
  •  impianti di processo, 
  •  impianti di riscaldamento e/o climatizzazione.

In ambito produttivo, al fine di caratterizzare correttamente l'investimento connesso all'intervento, è fondamentale conoscere i consumi energetici in maniera dettagliata, per individuare correttamente le soluzioni tecniche e stimare con precisione i risparmi.  
Ogni impresa ha attività, processi e struttura differenti, pertanto ciascuna avrà una situazione specifica che deve essere analizzata singolarmente nel dettaglio.L'esperienza mostra che, comunque, gli interventi che permettono di realizzare investimenti interessanti in molti casi prevedono: 

  • installazione di sistemi di recupero termico, per valorizzare cascami energetici, 
  • installazione di sistemi di rifasamento,         
  • efficientamento energetico degli impianti d'illuminazione,        
  • sostituzione di generatori di calore ed energia frigorifera esistenti con altri più efficienti. 

L'efficientamento energetico consente di conseguire non solo risparmio energetico ed economico, ma anche una minore emissione in atmosfera di agenti inquinanti, di gas serra, un minor impatto ambientale e un utilizzo rispettoso delle risorse.

 

Decreto Legislativo 102/2014

 

Secondo il D.lgs 102/2014, le organizzazioni pubbliche e private hanno l’obbligo di effettuare la diagnosi energetica entro il 5 dicembre 2015 (e successivamente ogni 4 anni). 

 

Il Decreto costituisce il recepimento italiano della Direttiva Efficienza Energetica 2012/27/UE, e introduce una serie di misure cogenti e volontarie per monitorare il consumo energetico della propria organizzazione e individuarne opportunità e strategie di miglioramento. 

A CHI SI APPLICA?

L’obbligo di diagnosi energetica si applica a: 
  • Grandi imprese
  • Imprese a forte consumo di energia
  • Pubbliche Amministrazioni

 

Le PMI non sono soggette all’obbligo di legge, ma è previsto un sistema di incentivi e finanziamenti per le diagnosi energetiche. 

 

COSA DEVONO FARE LE IMPRESE?

 

La diagnosi energetica deve essere condotta da uno tra questi soggetti abilitati:

  • Auditor energetico (standard di qualifica: UNI EN 16247-5)
  • EGE – Esperto nella Gestione dell’Energia (standard di qualifica: UNI CEI 1133)
  • ESCo – Energy Service Company (standard di qualifica: UNI CEI 11352)

Le imprese sono esenti dall’obbligo di diagnosi energetica se hanno adottato sistemi di gestione con almeno una tra le seguenti combinazioni: 

Registrazione EMAS + audit energetico conforme all’allegato 2 del Dlgs 102/2014
Certificazione ISO 14001 + audit energetico conforme all’allegato 2 del Dlgs 102/2014
Certificazione ISO 50001

 

Le imprese a forte consumo di energia sono inoltre obbligate a dare progressiva attuazione agli interventi di efficienza individuati dalle diagnosi energetiche.

 

Le imprese, sia quelle che effettuano la diagnosi energetica sia quelle esenti, sono tenute a comunicare a ENEA tutti i risparmi di energia conseguiti rispetto all’anno precedente.

 

 

    Video dimostrativo sull'Efficienza Energetica 
 

Copyright © 2015 by Rozingo ·  All Rights reserved  ·  E-Mail:rozingo@hotmail.it

Via Giovanni Nicotera 87 - 80132 Napoli - Italia | Tel: + 39  081 0786966 

ZingonEngineering 

Ingegnere Rosario Zingone

 

 Progettazione Impianti Tecnologici